Seguici su Facebook
Seguici su Linkedin

Notizie ed Eventi

Si festeggia il ventennale!

Oggi, 9 ottobre 2017, la Cooperativa Progetto Now festeggia venti anni di attività: ne parliamo con il Presidente, Luca Galante

Ciao Luca, oggi è un giorno speciale, il compleanno di Progetto Now!
Si, infatti, un giorno speciale ed emozionante. Un traguardo importante per tutti noi, da celebrare perché non era scontato arrivare sin qui: il cammino sino ad oggi è stato davvero denso, ricco di gratificazioni e di risultati significativi, ottenuti grazie all’ impegno e alla passione di tante persone. Questo ci ha consentito di superare anche le ovvie difficoltà che in questi venti anni abbiamo trovato sulla nostra strada: insieme, con la testa e con il cuore. Oggi siamo in 200 e sono certo andremo avanti così anche in futuro, uniti e motivati

0

9 ottobre 1997 – si festeggia la costituzione di Progetto Now

Si sente l’emozione nella tua voce… si sentono la soddisfazione e la fatica, la gioia e l’orgoglio per essere parte di questa cooperativa…
Certo, ne sono molto orgoglioso. Come ho detto in una riunione poco tempo fa, questa cooperativa non è un lavoro, è un sogno, per molti di noi. Nel senso che siamo animati da ideali, guidati da valori condivisi, ispirati dal bene comune… questo non è solo lavorare: è credere che con il tuo lavoro puoi contribuire a migliorare la vita delle persone che si affidano a te, il territorio in cui vivi, la società insomma… Nei nostri servizi ci prendiamo cura delle persone, siano esse anziane o nate da pochi mesi, in situazioni di disagio o meno, e lo facciamo sempre con il massimo impegno e con il desiderio di incidere positivamente sulla condizione in cui l’individuo, la famiglia o l’impresa – nel caso dei servizi formativi e consulenziali – si trova. E’ questo un fattore che accomuna le 4 aree di servizio: Infanzia, Socio Educativa, Socio Sanitaria e Formazione&Consulenza, che offrono ciascuno una pluralità di servizi diversi, gestiti in maniera flessibile per rispondere al meglio ai bisogni dei destinatari. Questa differenziazione è stata funzionale in questi anni, ci ha consentito di fronteggiare adeguatamente i cambiamenti sociali e del mercato.

Quindi un fattore che ha concorso nel determinare lo sviluppo della Cooperativa. Quali sono gli altri elementi che hanno determinato il successo di Progetto Now?
Le persone innanzitutto. Questa cooperativa ha potuto e può contare su soci e lavoratori competenti, appassionati, motivati in ciascuna delle 4 aree in cui operiamo, che credono fortemente nel valore di ciò che fanno e si adoperano per farlo sempre al meglio… Credo che questo sia il carburante che ci consente di proseguire e di migliorare. E non posso dimenticare – atrimenti passo sicuramente un guaio… – che il 97% del nostro organico è rappresentato da donne, questo è un sicuro elemento di successo! E di queste persone noi cerchiamo di avere la massima cura: abbiamo un settore Risorse Umane che ha delle linee guida, da parte del Consiglio di Amministrazione, orientate alle politiche di conciliazione per far sì che chi lavora con noi possa armonizzare al meglio il tempo lavorativo e quello personale. Cerchiamo di valorizzare le competenze di ciascuno, ascoltare le esigenze e i desideri individuali e coniugarli con le necessità dei servizi; questo da sempre, ancor prima che si iniziasse a parlare di conciliazione vita-lavoro e di welfare aziendale. Fa parte del nostro modo di essere cooperativa

2

“Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina insieme.”

Sono aspetti molto importanti, soprattutto nel contesto lavorativo e sociale attuale. Ci sono altri elementi?
Certo, la rete che abbiamo intorno: aderiamo a Confcooperative e ci riconosciamo nel modello di cooperativa che la nostra associazione di categoria persegue, in primis le dimensioni contenute e il radicamento territoriale. Da soli si fa poca strada, avere intorno cooperative con cui si dialoga e contenitori, sia a livello di rappresentanza che consortili, in cui ci si riconosce e si trova sostegno è a mio avviso molto importante. Viviamo in un’epoca complessa che impone il superamento dell’individualismo e dell’autoreferenzialità, che chiede innovazioni intersettoriali per rispondere ai bisogni delle comunità: solo attraverso le collaborazioni autentiche si potrà uscire da questo periodo di difficoltà. Difficoltà ascrivibili da un lato alla situazione socio-economica nazionale, che determina logiche di affidamento dei servizi pubblici che non sempre condividiamo, dall’altro alla reputazione della cooperazione che, in questi ultimi anni, è balzata troppo spesso agli onori della cronaca per fatti condannabili. Dimenticando tutto il valore che la cooperazione sana produce nei territori. Sono convinto che le cooperative che continueranno ad avere successo sono quelle che traducono i 7 principi della cooperazione nella loro pratica quotidiana. Sono tutti importanti, oggi mi piace ricordare: l’impegno verso la collettività, il controllo democratico da parte dei soci e la cooperazione fra cooperative

Sicuramente Progetto Now intende continuare a lavorare secondo i principi dell’Alleanza Cooperativa Internazionale, come ha sempre fatto. Tu cosa auguri ai soci di Progetto Now per il futuro?
Di continuare a sognare. E che ciascuno di noi continui a dedicare risorse perché i sogni si realizzino

Grazie Luca e tanti auguri a tutta la Cooperativa Progetto Now!

I 7 principi della cooperazione – ICA

 

logo ventennale intero

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi